Dasile e Savogno: balconi sulla val Bregaglia - Domenica 4 Ottobre

L’acqua, spezzata dalle rocce, precipita con un salto di 170 metri verso fondovalle, dando vita a una doppia cascata che ogni anno attira a sé gitanti e turisti da ogni luogo. Dalle cascate dell’Acquafraggia, risalendo l’erta parete, il sentiero si intreccia al torrente.

Si segue una traccia che piega inizialmente ad ovest; il suono dell’acqua si affievolisce fino a sparire, e ricompaiono le altre voci del bosco.

Il castagno è re incontrastato, risale il versante oltre i mille metri di quota sino ai prati di Dasile, preannunciato da imponenti muretti a secco.

Oltre mezzo secolo fa, qui si viveva tutto l’anno: Dasile non era né alpe, né maggengo, ma vero e proprio paese. Dopo l’abbandono della seconda parte del Novecento, qualcuno ritorna a sistemare le belle abitazioni in pietra, mentre un gruppetto di mucche rumina con pigrizia il pascolo.

La croce attira lo sguardo verso la valle: si domina tutta la val Bregaglia, lo sguarda spazia oltre Chiavenna. La teleferica incornicia il suo gemello Savogno, posto una manciata di metri più in basso, raggiungibile con una bella mulattiera. Un borgo dove l’elemento litico fa da padrone, anche se di tanto in tanto si possono ammirare abitazioni con struttura in legno: il blockbau tanto usato a nord delle Alpi.

 

Volgendo lo sguardo alle montagne si intuisce il sentiero ripido che conduce ai laghi, 1000 metri più in alto. Ci andremo solo col pensiero, i nostri piedi invece seguiranno la mulattiera, che serpeggiando tra bosco e resti di antichi insediamenti scivola a Borgonuovo, riportandoci dove tutto ha avuto inizio.

INFORMAZIONI

• TIPOLOGIA PERCORSO: anello

• PARTENZA: ore 9.00 (Borgonuovo di Piuro - SO)

• ARRIVO: ore 15.30

• LUNGHEZZA PERCORSO: 8 km

• DISLIVELLO: 700 m 

• QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 15 euro


La quota NON COMPRENDE il viaggio da e per il punto di partenza, il pranzo al sacco e tutto quanto non espressamente indicato.
L’itinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche e ambientali, oltre che per qualsiasi ragione legata alla sicurezza dei partecipanti.
L'escursione verrà annullata, con avviso tempestivo alle persone che avessero prenotato, nel caso di maltempo o qualora non si raggiunga il minimo di 6 partecipanti (Max 20).

 

DESCRIZIONE TECNICA

Lunghi tratti con pendenza marcata in salita, richiesto un minimo di allenamento e di familiarità con l’ambiente montano. Cammineremo a passo lento su sentieri ripidi, ma mai esposti, la fatica sarà ampiamente ripagata da un ambiente unico.

Discesa su ampia mulattiera, con pendenze meno accentuate.

 

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO:

•    scarponcini con suola antiscivolo

•    giacca impermeabile e antivento

•    vestiario a cipolla: pantaloni comodi da trekking, pile o maglione di lana

•    cappellino, occhiali da sole, crema solare
•    scorta d’acqua 1,5 lt
•    viveri per pranzo al sacco

•    mascherina e gel igienizzante


EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO:
•    maglietta di ricambio
•    bastoncini da trekking

 

È necessario prenotare l'escursione entro le ore 16.00 del giorno precedente.
Per prenotazioni o maggiori informazioni scrivete una mail ad askthestone@gmail.com

 

© 2020 Ask the stone.

  • b-facebook