Gli alti prati di Vigezzo - Domenica 22 agosto

La Colma di Craveggia giace sul limite occidentale di un anfiteatro composto da praterie, radi lariceti e vecchie baite in pietra. Questo ventaglio prospiciente alle vette che separano Vigezzo dalla ValGrande fu abitato in epoca protostorica e sono ancora visibili testimonianze di chi vi si insediò, forse, per primo.

La Colma, non è solo luogo di grande rilievo storico e naturalistico, è anche un buon punto di partenza per una piccola esplorazione delle terre alte Vigezzine. Qui la morfologia delle montagne permette facilmente l’attraversamento dal versante affacciato su Craveggia, a quello opposto che guarda verso la Svizzera e scende verso Onsernone. 

Scorrendo col dito lo spartiacque da Fontanalba al Cortaccio si contano innumerevoli passi e bocchette: nel nostro breve itinerario ne attraverseremo due toccandone una terza, muovendoci sempre in ambiente aperto tra rododendri in fiore, rocce, prati e piccoli specchi d’acqua, danzando sulle orme impresse da chi prima di noi solcò questi territori. Racconti di fatica, di libertà e di convivenza con un ambiente a tratti ostile, ma sicuramente tra i più scenografici di tutta l’Ossola.

string-vigezzo.jpg

ORARIO DI RITROVO: 9.00 

LUOGO DI RITROVO: Località Prestinone (Craveggia) VB

ORARIO DI ARRIVO: 17.30 (alle macchine)

LUNGHEZZA: 10 km (11 km alla bocchetta di Ruggia - opzionale) 

DISLIVELLO: 600 m (700 m alla bocchetta di Ruggia - opzionale)

COSTO: 15 euro

COSTI ACCESSORI: 16 euro per la salita e discesa in ovovia


La quota NON COMPRENDE il viaggio da e per il punto di partenza, il pranzo e tutto quanto non espressamente indicato.
L’itinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche e ambientali, oltre che per qualsiasi ragione legata alla sicurezza dei partecipanti.
L'escursione verrà annullata, con avviso tempestivo alle persone che avessero prenotato, nel caso di maltempo o qualora non si raggiunga il minimo di 6 partecipanti (Max 20).

 

DESCRIZIONE TECNICA

Escursione di medio impegno fisico, con brevi tratti di salita - discesa con buona pendenza, e molti saliscendi. Itinerario tecnicamente facile, fatta eccezione per un breve tratto tra la Madonna del Rosario e l’alpe Canva, dove il sentiero si fa più stretto e leggermente sconnesso ed esposto.

EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO:

•    scarpe o scarponcini con suola antiscivolo

•    giacca impermeabile e antivento

•    vestiario a cipolla: pantaloni comodi da trekking, pile o maglione di lana, piumino

•    cappellino, occhiali da sole, crema solare
•    scorta d’acqua 1,5 lt

•    viveri per pranzo al sacco

•    mascherina e gel igienizzante


EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO:
•    bastoncini da trekking

•   maglietta di ricambio

 

È possibile prenotare l'escursione entro le 16 del giorno antecedente.

Per prenotazioni o maggiori informazioni scrivete una mail ad askthestone@gmail.com

 

guideassociate.png