Una tana in Val Vigezzo - weekend escursionistico con pernottamento in bivacco
Sabato 16 e Domenica 17 Luglio

Incuneata tra Vigezzo, Cannobina e Val Grande c’è la Val Loana. Da questa si dipartono verso sud Ovest altri due bracci. Il primo in ordine di apparizione è il vallone del Basso, il secondo più corto è solcato dal rio Cavalla.

La valle del Basso è ancor oggi frequentata da pastori e dai villeggianti locali che hanno restaurato le antiche costruzioni in pietra. Tuttavia se si esclude il fondo che è attraversato da una strada bianca, questo territorio conserva una dimensione selvatica: ai pascoli si alternano grandi faggete e lariceti nella fascia che supera i 1500 metri.

Tra i faggi e i larici c’è il Cedo, bel balcone prativo punteggiato di baite, e tra le baite c’è un rifugio.

È un rifugio senza rifugista, ma con tutti i comfort: c’è la cucina, il bagno con la doccia, la camerata con i letti a castello. 

Una tana comoda e accogliente, perfetta per chi desidera una montagna silenziosa e ricerca quiete.

Giungeremo al Cedo nell’ora più calda. Condivideremo i pasti e i momenti di pausa, ci godremo la siesta all’ombra degli aceri. Per chi fermo non sa stare, ci allungheremo nel tardo pomeriggio verso lo sperone roccioso del Castello in cerca di mirtilli ed erbe selvatiche per la cena. 

Dal Cedo se si guarda verso sud si distingue chiaramente il fornale e la casera/bivacco dell’alpe Bondolo. Proprio qui passeremo la mattina seguente per raggiungere la bocchetta di Cavalla. Dalla bocchetta scivoleremo fino alle Cascine e a Fundighebi, porta orientale per la Val Grande dove termina la strada e si rincontra la civiltà. Ma sarà per poco, ci godremo ancora i boschi e il rumore incessante del torrente Loana che ci accompagnerà fino al termine della nostra avventura.

string_ALCEDO.jpg

INFORMAZIONI UTILI

Luogo di ritrovo: Patqueso (Malesco - VB) 

Orario di ritrovo (sabato): 9.30 

Orario di arrivo (domenica): 16:30

Sabato mattina: lunghezza 5 km - dislivello  550 metri dislivello positivo

Sabato pomeriggio (facoltativo): 4km 350 metri

Domenica: 10 km - dislivello positivo 600 metri - dislivello negativo (discesa) 900 metri

 

 

DESCRIZIONE TECNICA:

Sabato mattina: escursione medio-facile, si sviluppa per metà su strada bianca con pendenze morbide per l’altra metà su sentiero in faggeta leggermente più impegnativo a livello di pendenze.

Sabato pomeriggio (facoltativo): sentiero in lariceto e lungo dossi erbosi con qualche breve tratto sconnesso.

Domenica: escursione di medio impegno, pendenza costante e media, qualche tratto di sentiero stretto in sali-scendi prima della bocchetta, ma mai esposto. L’impegno è maggiore in discesa rispetto che in salita.   

 

 

COSTI

60 euro per l’accompagnamento con guide AIGAE

50 euro per chi ha già partecipato ad almeno due escursioni da giugno 2021

Sconti: 50 euro (45 per gli aficionados) per chi si iscrive entro lunedì 4 luglio.

 

20 euro per il pernotto in bivacco  (15 euro Tesserati CAI)

La quota NON COMPRENDE il viaggio da e per il punto di partenza, i pasti e tutto quanto non espressamente indicato.

 

Pranzi e cena condivisi o autogestiti, si può scegliere se partecipare ad una cassa comune per l’acquisto di cibo locale (ci occuperemo noi guide della spesa il venerdì precedente) o in alternativa portarsi il proprio cibo da casa.

La domenica sarà altresì possibile pranzare presso il rifugio o l’agriturismo presenti in località Cascine/Fundighebi.

 

PRENOTAZIONE

Per confermare l’iscrizione è necessario compilare il modulo che vi invieremo e versare una quota pari a 30 euro.

Tale quota verrà restituita in caso di disdetta del partecipante entro le ore 24 di giovedì 7 luglio, o in caso di annullamento per maltempo (temporali o piogge di forte entità).

COSA PORTARE PER I TRE GIORNI:

•    scarpe o scarponcini con suola antiscivolo


•    sandali da trekking (tipo teva) o scarpe da ginnastica comode e leggere per i momenti di relax
•    giacca impermeabile e antivento

•    vestiario a cipolla: pantaloni comodi da trekking, pile o maglione di lana, piumino

•    ricambi (consigliamo 1 maglietta, un paio di pantaloni, un pile, 2 paia di calzettoni)

•    occhiali da sole

•    crema solare
•    borraccia capiente o camelbag (almeno 1,5 litri complessivi)
•    articoli per 
igiene personale (sapone e dentifricio biodegradabili)

•    asciugamano leggero in multifibra

•    mascherina e gel igienizzante

•    luce frontale o torcia

•    sacco lenzuolo o sacco a pelo (in bivacco sono presenti delle coperte)


EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO:
•    bastoncini da trekking

•    powerbank

 

È possibile prenotare l'escursione entro il giorno 14 luglio.

Per prenotazioni o maggiori informazioni scrivete una mail ad askthestone@gmail.com

 

guideassociate.png